domenica 31 luglio 2016

Rouen: l'assassinio di Padre Jacques Hamel apertura alla Pace ed alla connivenza delle Religioni.




E' stata una vita dedicata alla Pace ed alla connivenza tra le Religioni quella dell'ottantaseienne Padre Jacques Hamel assassinato a Rouen mentre celebrava messa nella chiesa di Saint Etienne du Rouvray. Sua, tra le tante, l'iniziativa di cedere gratuitamente alla comunità islamica il terreno per l'edificazione della locale moschea. Che “nessuno possa arrogarsi di uccidere in nome di Dio” era stato ribadito tanto da Papa Francesco sulla scia di Benedetto XVI, quanto da numerosi leaders religiosi islamici, ma, questa volta, c'è finalmente una presa di posizione forte da parte del Centro per il Culto Musulmano Francese, che non si è limitato a distanziarsi dal gesto bensì è partecipe questa domenica proprio nella chiesa di Saint Etienne du Rouvray come in molte altre chiese 


di Francia. Importante l'emulazione in Italia da parte dei delegati della Comunità Religiosa Islamica Italiana (Coreis). La significatività del gesto è stata sottolineata da molti politici a cominciare dal ns Presidente della Repubblica Mattarella. Molteplici sia in Francia che da noi ed altrove le iniziative di Pace che vedono fianco a fianco cristiani e musulmani. L'atto destinato probabilmente, almeno a quanto si vede in rete, ad incidere più profondamente sull'immaginario jihaddista viene questa volta dalla stessa comunità islamica di Rouen che ha negato la sepoltura religiosa al killer di Padre Hamel giudicandola un insulto all'Islam.
Francesco latteri scholten

giovedì 7 luglio 2016

In memoria di Roberto Sterrantino Maestro pittore di penna a biro e del suo Sogno.


Impossibile pensare a Roberto se non da Vivo. Se fossi un pittore lo ritrarrei seduto al caffè con gl'amici, con la gente, a parlare e scherzare, ma anche a studiare e progettare. A Pensare. Un soggetto per il prossimo quadro, una mostra da realizzare. Di progetti - anche prestigiosi ed importanti, apprezzati e premiati – ne aveva realizzati tanti: esposizione al Louvre, cura della parte artistica dell' Enciclopedia Italiana, per citarne solo due. Vulcanico, il Sogno era Progetto ed il Progetto era realizzazione. E' al caffè che eravamo seduti prima di Natale e poi dopo Pasqua in compagnia anche di pippo Lombardo, apprezzato e stimato autore, per il suo ultimo Sogno: un Museo di Arte Modernada realizzare nell'ormai dimessa zona dell'ex scalo merci di Acquedolci e nei suoi locali. Le sue opere esposte accompagnate ed illustrate da un acrostico di Pippo:

Il “Vaso di Pandora”


A carta bullata
Si fici supecchiu
Pandora indignata
Isò u cupecchiu
Ristau o funnu
A lusinga cchiù bedda
Nun fu di stu munnu
Zillusu, jittalla 'nparedda?
A bracia, ciniri fici
(Giuseppe Lombardo)


Umor Nero


U NIURO ORU nisciutu da navi
Mascariau tutt'intornu mezzu mari
Ogni cosa contaminata chiù vita nun havi
Rimediu o disastru nun si po' dari.
Nenti di mali pi magnati chi tenunu bancu
Estrazioni di greggiu ni fannu a nun finiri
Raffinatulu u trasformunu in ORU BIANCU
Onniputenti, s'accaparrunu l'avveniri
(Giuseppe Lombardo)

Ciao Roberto
francesco latteri scholten.

venerdì 1 luglio 2016

Virginia Raggi da Papa Francesco: ricostruire Roma e ricostruire la Chiesa s'incontrano?


E' ammessa (ed è ben presente) la stampa, anche se la forma scelta è quella della “Udienza Privata”. Le immagini sono toccanti e paiono rinviare ad uno degli scritti più belli del Papa gesuita che ha scelto come icona San Francesco: “Aprite la mente al vostro cuore”. Entrambi contenti: lei emozionata, Lui gioioso. Entrambi con un compito difficile e con tratti in comune: Lui ricostruire la Chiesa, lei ricostruire Roma. Comune è il fine, il Bene Comune, ormai tanto bistrattato. Comune è il punto di partenza, come per San Francesco, gli ultimi, i poveri, le periferie, il degrado. E' possibile guardare al Mondo con occhi nuovi? Papa Francesco sembra dimostrarlo. E' possibile una politica nuova? Sono ormai oltre 4.000 i nuovi posti di lavoro che i 5 Stelle hanno creato con le diverse decine di milioni di Euro raccolti con la rinuncia di una quota del proprio stipendio da parte dei propri politici...
francesco latteri scholten.